Pingapa ▌PLUS▼

Il mondo non è banale? ▐ Marisa Aino, con le carte già pronte, che dimentica di iscriversi all'Ordine dei Giornalisti!...

La dichiarazione della Gestione Giornalisti di RCS Rizzoli Periodici| Rizzoli Corriere della Sera che attesta la quasi decennale, all’agosto 1989, attività collaborativa di Marisa Aino. E, all’epoca, richiedemmo anche questo certificato al competente ufficio territoriale del casellario giudiziale. Ci fu anche la dichiarazione di quelli della The Walt Disney Company Italia Spa, relativa anche agli anni nei Periodici per RagazziMondadori che attestava la collaborazione di Marisa Aino a “Topolino” e altre testate con regolare retribuzione. Insomma, c'era tutto. Ma la anche cosiddétta signora Gaudio poi lasciò perdere non avendo alcun interesse all’iscrizione nell'Albo dell’Ordine dei Giornalisti, anche perché, all’epoca, la cosiddétta competenza territoriale era quella di Catanzaro, con a capo un cosiddétto , come direbbe Thomas Bernhard, giornalista di un cosiddétto Ordine(regionale) che aveva il cosiddetto telefono in un cosiddétto ufficio della cosiddétta Provincia(di Catanzaro...)…

Jess e il principio fallico della flessione™



Mia Nonna dello Zen : Jess

Il numero fatidico, calcolato con l’alfabeto numerologico dei Rosa Croce, per Julie Dibens è il 27, che, innanzitutto, ha come numero simbolico l’1(il sellino) e la lettera A, ma è, essenzialmente, come arcano, connesso con l’asso di bastoni che, nell’iconologia di riferimento, è lo scettro montato dal simbolo della terra; in mezzo a fiamme, esso è tenuto da una mano. La mano evoca l’azione e lo scettro è il prolungamento del braccio che agisce o che governa il manubrio. I “Bastoni” sono in analogia con l’elemento“Fuoco”. E’ l’1 come se fosse il sellino su cui Julie Dibens si fa “mondo”, per come ci si siede o se ne allontana per pedalare e innalzarsi, con il suo assetto costituzionale che, denumerato il nome, fa 20, che, a sua volta, è l’arcano dello splendore(“bhas”) e punto di transizione tra l’azione e il pensiero(“bha”o “bhas” e “dhi”). Somaticamente, il 20 è l’arcano-medicina(“bhesaia”), medicamento, sorpresa, esaltazione iconica, impatto magico sull’oggetto a del visionatore. Sembra una baggianata, l’arcano 20, nei cerchi dei Rosa-Croce, è “Giove in Pesci”: Julie Dibens, che scomposta in numeri fa 20 nell’alfabeto dei Rosa-Croce, nel cosmogramma, ha “Giove in Pesci”…
Detto questo , non possiamo non connettere il 20 alla variante, nel genere body per ciclista piuttosto che per triatleta, e anche nel genere 42 dei jeans che indossa Jess,  della flessione nel “sistema della moda” di Roland Barthes, che è, insieme alla chiusura(18)e alla fissatura(19), una delle varianti che innalzano e fanno volare l’unità e il principio fallico e attivano lo schema sintagmatico verbale dell’arcano 20, la modificazione prossima inattesa nella libido del visionatore. Che, d’accordo, fa parte della magia dell’immaginario.
La flessione, che è la variante 20, è sul sellino, che è l'1, 
che attua la modificazione prossima inattesa